x Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto

Le cellule del nostro organismo si riproducono con un continuo fenomeno di divisione e moltiplicazione che, traendo origine da una cellula, ne forma due o più. Le cellule dei capelli, compresi i bulbi piliferi, si moltiplicano in maniera particolarmente rapida rispetto ad altre; questo genera la crescita dei capelli e la loro fortificazione.

L´azione dei farmaci chemioterapici ha lo scopo di rallentare questo fenomeno di moltiplicazione nelle cellule malate ma, non essendo selettiva", lo rallenta anche in quelle sane.

Il fenomeno è particolarmente marcato in quelle cellule che si riproducono più rapidamente come appunto i capelli.

Per questo motivo quindi, tra gli effetti indesiderati della chemioterapia, è stato riscontrata una temporanea diminuzione della crescita o una caduta dei capelli che generalmente si presenta dopo 2/4 settimane dall´inizio del trattamento.

Tutti gli effetti collaterali dovuti al farmaco, compresa la caduta dei capelli, sono reversibili, cioè passano completamente al termine, ma a volte anche prima, della chemioterapia.

Per questo motivo i tuoi capelli ricominceranno a crescere, spesso in modo più forte e bello di prima. Naturalmente non tutti i trattamenti sono uguali e per questo la caduta dei capelli può manifestarsi in modo più lento o con un fenomeno meno consistente.

É comunque importante sapere che il fenomeno inibisce soltanto la riproduzione delle cellule e non intacca la funzionalità dei bulbi piliferi che restano sani e funzionali.

Orario Apertura per Appuntamenti:
ore 10.00 - 13.00
ore 15.00 - 19.00